Renzo Tebaldi

Renzo Tebaldi

Renzo Tebaldi

Renzo Tebaldi nasce a Pesaro nel 1952, dove vive e lavora. Le sue prime esperienze per la fotografia, emergono subito collaborando con il fratello Paolo nella realizzazione di scenografie teatrali. All’età di 19-20 anni si dedica a nuove esperienze fotografiche, allestisce nel suo garage una camera oscura, sperimentando varie possibilità, con nuovi risultati usando calze, maschere ed altro per ottenere effetti grana nella superficie della carta fotografica. In seguito si iscrive al Cine Club di Pesaro, approfondisce le sue ricerche, e collabora poi a nuove esperienze espressive nel campo cinematografico.

1980, l’era del computer. Renzo Tebaldi, caparbio e sperimentatore inizia ad interessarsi anche in questa direzione, il computer, diventerà poi il mezzo primordiale che coinvolgerà tutto il sistema contemporaneo della nostra vita quotidiana. Negl’anni 90 insegna per un certo periodo alcuni programmi di grafica del computer all’istituto d’arte Mengaroni e poi al Liceo scientifico. Riprende a frequentare il video club di Pesaro, qualche anno dopo ne diventerà presidente, e conosce l’artista Leonardo Nobili. Collabora subito in alcuni montaggi video come: Biography, Anime inquiete, Rigetto d’artista, 42° Street. Collabora anche con il fotografo Luciano Dolcini realizzando il filmato per il monumento di Odoardo Giansanti detto Pasqualon. Inoltre collabora con l’artista Franco Fiorucci per un videoclip e con l’artista Delle Rose, foto e riprese in studio. Nel 2004 espone al Conventino di Monteciccardo-Pesaro in collettiva con altri fotografi, mostra dal titolo Obiettivo Nobili.Nel 2008 all’Alexander Museum espone Ritratti fotografici in collaborazione con il fratello Paol, nella presentazione del libro Quasi un Don Giovanni. Riprende la collaborazione con Leonardo Nobili nei montaggi video come: Catarsi, Percorsi del silenzio ed infine  collabora nel film L’Impietrata di cui ha realizzato anche il backstage  fotografico che poi ha esposto all’Alexander Museum nel marzo 2010. Nel luglio 2010 fotografa le immagini pittoriche dell’artista Mario Logli per il catalogo della mostra a Senigallia. Nell’agosto 2010 espone alla Taverna di Bacco – Pesaro una serie di foto di grande formato dal titolo Architetture. Nel maggio 2011 espone all’Alexander museum-Pesaro con una personale dal titolo “Oltre l’attimo” .